Biografia

Al conservatorio di musica B. Marcello di Venezia i suoi inizi nella musica; al C.P.M. di Milano la prosecuzione fino al diploma nel 1995 con menzione in pianoforte jazz sotto la guida del maestro Franco D’Andrea e in tastiere con Massimo Colombo.

Da allora ha maturato le sue capacità con artisti come Cheryl Porter, The Gospel Train, In The Spirit, The Gospel Times, David Massey, Kay Foster Jackson, Wendy D.Lewis, Herbie Goins, Vincent W. Williams, Darrell Hill, Ian Siegal, Glen White, James Thompson, Barbara Evans, Ian Siegal, Dana Gillespie, John Henry Blues, Joyce Yuille, Andy J. Forest, Larry Ray, Elliot Murphy, Ashley Davis, Will Roberson, Kimberly Dovington, Carl Verheyen.

Ha tenuto concerti in Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania, Svizzera, Austria, Slovenia, Croazia, Polonia, Ungheria e Stati Uniti, partecipando ai più importanti Festivals, tra i quali: Pistoia Blues, Trasimeno Blues Festival, Montreaux Jazz Festival.

Le esperienze con diversi musicisti africani come Abdou ‘Jaetz’ N’Diaje (bass player di Youssou N’Dour), Moulaje Niang, Dudu Kwate, Badara Seck , Jamal Ouassini lo conducono all’ intimo più profondo delle inesauribili idee musicali di cui solo l’Africa è capace.

Eclettico arrangiatore e produttore, ha al suo attivo oltre 40 CD e moltissime produzioni per pubblicità, video e rappresentazioni teatrali.

Michele Bonivento è musicista dalle delicate emozioni e graffianti sonorità blues-funk, organista di intenso feeling e dalle potenti ritmiche.

Pianista d’eccezione, ha dedicato la sua vita alla ricerca di un pianismo sempre rivolto a risvegliare le emozioni più profonde.